50 FREE SPINS senza deposito + 2000 euro cashback

Spribe

Nato nel 2018, Spribe è uno dei provider più giovani dell’industria iGaming, eppure ha già riscosso un grande successo. In particolare, la popolarità che ha iniziato a circondare la software house estone sin dal 2019, a dispetto del suo catalogo estremamente limitato, è la vena innovativa del suo team. Vediamo insieme tutto quello che Spribe ha da offrire.

Spribe: dove giocare con soldi veri

Sebbene non sia ancora troppo diffuso in Italia, specie per via della ristrettezza del suo catalogo, Spribe è comunque tra i principali provider iGaming preferiti dai giocatori nostrani. Ciò è dovuto, in particolare, al suo gioco più famoso, Aviator, che è arrivato qui da noi da poco, ma ha già riscosso un gran successo.

I principali casinò online su cui è possibile giocare con soldi veri ai giochi Spribe sono NetBet, Lottomatica, Goldbet, Starcasinò, e Snai. Va detto, però, che nella gran parte dei casi è presente solo Aviator, mentre gli altri giochi Spribe sono un po’ più difficili da trovare.

I principali giochi di Spribe

Al momento, Spribe è in grado di offrire solo 9 giochi in totale, ma abbiamo comunque cercato di individuare i 5 più popolari e famosi, ovvero i preferiti dei giocatori:

  • Aviator. Quick game famosissimo che ha appassionato i giocatori di tutto il mondo. Sullo schermo non vi sono altro che una pista di decollo e un piccolo aereo. Lo scopo del gioco è fare cashout prima che l’aeroplano voli via o scenda troppo in basso. È in assoluto il gioco più famoso di Spribe e ha avuto un grandissimo successo anche in Italia. L’RTP è pari al 97% e si abbina ad una volatilità alta. Il moltiplicatore massimo a cui può arrivare il piccolo aereo è x100.
  • Mines. Se il nome risulta familiare, è perché lo è. Prima ancora che un gioco online, Mines era un giochino incluso nei vecchi sistemi operativi Windows. Proprio come il gioco omonimo, anche il Mines di Spribe prevede la scoperta, man mano, di celle che potrebbero contenere combinazioni vincenti o bombe che esploderebbero, rendendo vani tutti i tuoi sforzi. Puoi fare cashout in qualsiasi momento, evitando le celle rischiose. L’RTP è pari al 97%, mentre la volatilità è medio-bassa. Il payout massimo può valere fino a 2.000 volte l’importo della puntata iniziale.
  • Plinko. Questo gioco è molto semplice: premendo uno dei 3 pulsanti colorati, un disco corrispondente cade dall’alto del tabellone, viene deviato da perni e atterra su uno dei coefficienti inferiori – un moltiplicatore della puntata. Il giocatore può regolare il numero di perni e quindi il livello di difficoltà del gioco. Se sembra familiare, è perché a Plinko, che deriva da un popolare quiz show americano, è ispirato il programma televisivo The Wall. L’RTP di Plinko è pari al 97% circa, ma la vera novità è la volatilità variabile del gioco, che dipende dalla modalità che scegli. La vincita massima possibile dichiarata è di 55.500 €.
  • Goal. In questo gioco, molto simile a Mines, l’obiettivo del giocatore è raggiungere la fine del campo e segnare un gol. Ogni riga rappresenta un passo del gioco. C’è una bomba in ciascuna delle 5 righe e il giocatore deve indovinare il percorso corretto. Puoi anche incassare le vincite dopo ogni indovinello riuscito, ma se continui a giocare, le vincite aumenteranno. L’RTP teorico è del 97% e si abbina ad una volatilità alta. Il payout massimo è pari a 9 volte la puntata iniziale.
  • Hotline. Gioco ispirato agli eSports, da cui prende anche la sua natura veloce e adrenalinica. Lo scopo del gioco è prevedere quale simbolo uscirà, rosso, nero o fuoco. Se indovini, puoi vincere fino a 600 volte il valore della tua puntata iniziale. L’RTP dichiarato di Hotline è pari al 97%, mentre la volatilità è medio-alta.

Come si può vedere, Spribe non ha slot machine, ma presenta mini-giochi molto interessanti.

Premi e riconoscimenti

Spribe è un provider estremamente giovane, tuttavia si è già fatto notare per la sua spinta innovativa e la vena creativa del suo team. Il riconoscimento più recente ottenuto dalla software house estone nel 2023, è il premio Crash Game of the Year ai SiGMA, per Aviator. Nello stesso anno, Spride ha ottenuto anche il premio Game Provider of the Year ai SiGMA Eurasia ed è arrivato finalista per il Game Developer Award ai CasinoBeats Game Developer Awards.

Nel 2022, Spribe è arrivato finalista nella categoria Game of the Year agli EGR Operator Awards, sempre per Aviator, e nella categoria Mobile Supplier agli EGR Italy Awards. Nello stesso anno, gli SBC Awards hanno portato Spribe in finale per la categoria Rising Star in Casino. E poi ancora, il provider è arrivato finalista ai CEEG Awards come Online Casino Innovator, mentre è risultato vincitore della categoria Industry Innovation of the Year agli SBC Awards 2022.

Tutti questi premi e riconoscimenti non fanno altro che confermare una spinta verso il successo che in un provider così giovane non è molto scontata. Sicuramente ne vedremo ancora delle belle da Spribe.

Storia del provider

Nato nel 2018 in Estonia, Spribe è partito subito col botto iniziando una collaborazione con Adjarabet, uno dei principali casinò online in Georgia. Già nel 2019, il provider ha lanciato Aviator, che ha guidato il successo della software house, guadagnandole, come abbiamo visto, svariati premi e riconoscimenti.

Sempre nel 2019, Spribe comincia a lavorare ai suoi giochi P2P e riceve la sua prima certificazione. Nel 2020 partecipa agli ICE di Londra, manifestazione che solitamente introduce i nuovi provider nell’industria. Nello stesso anno, la società ha lanciato la sua lobby poker e ha ottenuto le licenze MGA e UKGCC.

Giudizio finale su Spribe

Solitamente, i provider più giovani impiegano qualche anno prima di riuscire a sfondare in un’industria ormai abbastanza satura qual è quella dell’iGaming. Spribe sembra essere l’eccezione. Si potrebbe pensare che l’intuitività dietro Aviator possa essere una risorsa limitata che presto esaurirà la fortuna della software house estone, ma avendo analizzato l’offerta, seppure limitata, di Spribe, ci sentiamo di dire che ha ancora molto da offrire.

Oltre alla limitatezza del catalogo, che però sembra comunque appropriata per un provider nato solo nel 2018, l’unica pecca è che, per adesso, i giocatori italiani possono trovare quasi esclusivamente Aviator sui principali casinò italiani. Tuttavia, siamo certi che con l’espandersi dell’offerta del provider potremo godere di molte altre gemme.