50 FREE SPINS senza deposito + 2000 euro cashback

L’oRAcolo del Gol – Europa League

Signori e Signore, ci siamo… Siamo giunti a un momento cruciale dell’Europa League 2023/2024, con i quarti di finale pronti a scaldare i nostri cuori di appassionati di calcio. È come se stessimo per entrare in un palcoscenico dove ogni squadra è pronta a dare il meglio di sé, con emozioni che promettono di farci rimanere incollati alle sedie e strapparci qualche sorriso tra la tensione. Tenetevi forte, i consigli del vostro RA sono in arrivo!

Liverpool vs. Atalanta: la miglior difesa è l’attacco

Iniziamo con una partita che promette scintille: Liverpool contro Atalanta. Diciamo, per usare un eufemismo, che le due compagini che scenderanno in campo non sono esattamente un esempio brillante di difesa impenetrabile. Al tempo stesso parliamo però di due squadre che trovano la via del gol con la stessa disinvoltura con cui Bolt correva a Pechino nel 2008. Dea chiamata all’impresa ad Anfield, un po’ come fu la notte del Mestalla di qualche anno fa. Purtroppo non ci sarà Ilic ad illuminare la notte nerazzurra, ma chissà che questa non possa essere la serata della consacrazione europea del principino belga Charles De Ketelare

Dall’altra parte però gli avversari volano, eccome se volano. Salah e compagni sono decisi a regalare un ultimo trofeo a Klopp sulla panchina dei Reds e per farlo sono pronti a tutto. Il mio pronostico vede gli inglesi trionfare, ma tranquillo Gasp, a Bergamo sarà tutta un’altra storia per la Dea. Io nel dubbio indosserò la maglia nerazzurra, e poi incrociamo le dita amici, perché sarà davvero tosta.

europa-league-rulli

Milan vs. Roma: derby tricolore all’orizzonte

Passiamo al calcio italiano, dove il Milan e la Roma si sfideranno in un derby tricolore che mette a dura prova i nostri nervi. Sarà come assistere a una riunione di condominio: i volti li conosci già, ma l’imponderabile è sempre dietro l’angolo. I rossoneri vogliono far brillare la loro tradizione europea, ma la Roma ha un nuovo allenatore, e credetemi, De Rossi è più motivato che mai: se i giallorossi mostreranno anche solo la metà della grinta che contraddistingue il tecnico di Ostia, state certi che il diavolo avrà più di un problema a trascinare la lupa all’inferno. La sensazione è di essere davanti al match più equilibrato di questo turno di Europa League; uno scontro che quasi certamente si deciderà nel match di ritorno allo stadio Olimpico di Roma. A San Siro ci aspettiamo una gara all’insegna dell’equilibrio e della tattica, quindi perché non osare con un bel X fisso? Dai su, d’altronde si sa, chi non risica…

West Ham vs. Bayer Leverkusen: Confronto di Stili

Passiamo poi al confronto tra West Ham e Bayer Leverkusen, dove due stili di gioco si scontrano come un bulldog e un levriero: entrambi determinati a vincere, ma chi avrà la meglio? I tedeschi vogliono mantenere la loro imbattibilità, ma il West Ham non è certo una squadra che si lascia intimidire. Per rimanere nel paragone canino, i mastini inglesi vivono di intensità, contrasti fisici e duelli aerei; i levrieri tedeschi corrono veloci imbattuti verso il titolo di Germania, e con due ali come Grimaldo e Frimpong non hanno intenzione di fermarsi. A mio avviso le aspirine faranno il loro effetto anche questa volta, per cui per me è un 2, senza se e senza ma. Poi per carità, posso sbagliare anche io, ma speriamo che il mio oRAcolo del gol sia accurato, voi che dite raga? Xabi Alonso continuerà la sua cavalcata vincente?

Benfica vs. Olympique Marsiglia: le underdog

Siamo tutti d’accordo, Benfica e Marsiglia sono le due meno probabili candidate alla vittoria finale del torneo. E questo mi sembra un dato incontrovertibile. Ma occhio alle sorprese Signori miei; d’altronde quest’anno non c’è il Siviglia in Europa League, per cui a tutte le squadre giunte fin qui è consentito sognare. Il Benfica cercherà di sfruttare il supporto dei suoi tifosi e la sua esperienza europea, mentre l’Olympique Marsiglia giocherà con il cuore e la determinazione che caratterizzano il calcio francese. Le due squadre sono accomunate dall’essere ormai troppo distanti da chi sta in vetta nei rispettivi campionati europee, motivo in più per Lusitani e Marsigliesi per dare tutto nell’unica competizione in cui l’obiettivo è ancora decisamente alla portate. Io, il vostro oRAcolo del gol, dico che la spuntano le aquile portoghesi, poi vedete voi se fidarvi o no… 

In conclusione, cari amici, preparatevi a un mix di emozioni e pronostici azzeccati lungo il cammino verso la finale di Dublino del 22 maggio, nella speranza che sotto il cielo d’Irlanda sia una delle nostre 3 italiane ad alzare il trofeo!